EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

In evidenza

Al Museo Poldi Pezzoli la tecnologia fa rivivere la collezione di orologi.

La tecnologia conquista il Museo Poldi Pezzoli di Milano grazie all'installazione interattiva creata dallo studio d'arte digitale Streamcolors.

Ieri sono stata al Museo Poldi Pezzoli di Milano, una rinomata casa-museo risalente al 1851, ricca di arte e storia del capoluogo lombardo, a due passi dal Teatro La Scala e dalla Galleria Vittorio Emanuele. Ero stata invitata in occasione della presentazione ufficiale della nuova installazione interattiva intitolata Tempo Prezioso fatta realizzare per la riapertura della Sala degli Orologi, una sezione del museo che conserva circa 250 esemplari, ognuno unico nel suo genere, che va a ricreare una Wunderkammer del XXI secolo.

museo-poldi-pezzoli 

Per far vivere ai visitatori un’esperienza immersiva e coinvolgente degli orologi esposti, la Direzione del Museo ha fatto realizzare da Streamcolors, lo studio d’arte digitale diretto da Giacomo Giannella e Giuliana Geronimo, una postazione interattiva che dona nuova vita agli oggetti che -grazie alla tecnologia- creano una relazione diretta con il visitatore che si sente  il protagonista di un’esperienza culturale a tutto tondo.

                                                 

Trailer Sala degli Oroligi Poldi Pezzoli from Streamcolors on Vimeo.

L’applicazione, fruibile in italiano e in inglese grazie a una postazione touchscreen fissa nel museo, permette ai visitatori di muoversi lungo una linea del tempo con informazioni sui principali pezzi della sala, di guardare foto alla scoperta dei meccanismi interni e dei dettagli, e di guardare video degli orologi in azione. Il percorso di conoscenza continua anche all’interno di un’area gioco con un memory digitale, dove si giocherà con mazzi di carte raffiguranti dettagli degli orologi o rielaborazioni artistiche degli stessi, e un’esperienza di navigazione tridimensionale grazie alla quale il visitatore potrà vivere un’esperienza di scoperta emozionale creando una foto ricordo della visita, inviandosi via mail la propria cartolina personalizzata.

vitalba_poldi_pezzoli-milano_social_web_art

Io all’opera su “Il Tempo prezioso”, installazione interattiva messa a punto dai colleghi di Streamcolors.

Il progetto – sviluppato grazie al bando InnovaCultura con il contributo di Regione Lombardia, Camere di Commercio Lombarde e Fondazione Cariplo – è sicuramente un modo nuovo di presentare una collezione di orologi datati tra il XVI e il XIX secolo. Il visitatore da una parte ha la possibilità di scoprire in maniera “tradizionale” i preziosi oggetti esposti nelle vetrine, dall’altra gli si offre un’opportunità di visita creativa, dove l’estro di ogni persona può prendere forma in una rielaborazione in 3d creata con un software accessibile anche a chi è poco avvezzo alla tecnologia.

Museo-poldi-pezzoli

Cosa aggiungere? Non mi resta che augurarvi una buona visita al Museo Poldi Pezzoli in compagnia dell’applicazione”Tempo Prezioso”, ovviamente poi – nei commenti a questo post – fatemi sapere com’è andata!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*