EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

In evidenza

Pronti per la Museum Week 2015 su twitter ?

Dal 23 al 29 Marzo 2015 il mondo dell'arte si da appuntamento su twitter per celebrare la Cultura.

Ormai mancano solo due giorni ad uno degli eventi social più importanti dell’anno per gli art-lovers: la Museum Week. Giunta alla sua seconda edizione, l’iniziativa vedrà le istituzioni culturali e i musei di tutto il mondo, celebrare la cultura a colpi di tweet con fantasia e sicuramente tanto colore!

Se si fa un giro su twitter, cercando l’hashtag #museumweek, sono già migliaia i tweet che ci mostrano quanto gli appassionati della cultura stiano attendendo questa speciale settimana e quanto i musei stiano lavorando con grande entusiasmo per la promozione tra i propri followers.

Cos’è la #museumweek e quando nasce? 

L’iniziativa ha preso vita lo scorso anno da un’idea di dodici musei parigi che in collaborazione con twitter France, hanno lanciato l’evento in tutta Europea, tanto da riuscire a coinvolgere in meno di venti giorni, ben 630 musei che hanno catturato l’attenzione di più di 40.000 utenti che hanno così generato 180.000 tweets. (fonte @lamagnetica) Direi niente male per la neonata MuseumWeek! Più di cento furono i musei italiani che parteciparono e con gli art-addicted, giocarono un ruolo fondamentale, tanto da essere presenti nella lista dei venti account più menzionati dell’evento, come dimostra la tabella sottostante. Per l’edizione 2015 cosa si prevede ?  

Gli organizzatori si sono prefissati un duplice obiettivo: dare un’eco mondiale a questo evento dedicato alla celebrazione dei musei e attirare un numero di visitatori ancora più ampio, in modo ludico e partecipativo.

Come già lo scorso anno, la settimana sarà scandita da 7 argomenti, uno per ogni giorno della settimana che sarà accompagnato da un hashtag tematico. Nei giorni feriali i vari temi incoraggeranno la comunicazione online, mentre nel week-end si darà maggiore risalto alla partecipazione attiva dei visitatori in loco.

Scopriamo insieme gli hashtag che ci accompagneranno in questa settimana:

Lunedì 23 marzo #secretsMW: avremo la possibilità di scoprire la vita quotidiana dei musei, il “dietro le quinte” e magari anche qualche segreto ben custodito…non vi nego che questa prima giornata mi incuriosisce davvero tanto!

Martedì 24 marzo #souvenirsMW: saremo noi che condivideremo i ricordi che abbiamo delle nostre visite al museo, magari condividendo le nostre foto con i souvenirs acquistati nei vari bookshops, largo alla fantasia!

Mercoledì 25 marzo #architectureMW 
: conosceremo la storia degli edifici museali, dei loro giardini, del quartiere e dei luoghi che li caratterizzano. Un modo per vedere i musei da un’altra prospettiva.

Giovedì 26 marzo #inspirationMW: saremo invitati a catturare dei contenuti correlati alle specializzazioni dei diversi musei con cui twitteremo! L’arte, la scienza, la storia, l’etnografia… sono dappertutto intorno a noi e con gli smartphone ormai tutti noi possiamo inventare e creare. Venerdì 27 marzo #familyMW: 
i musei presteranno un’attenzione particolare alle opportunità che ci offrono per le visite in famiglia e con la scuola, sarà un’occasione per conoscere i vari laboratori didattici e gli eventi che i musei organizzano con sempre maggiore attenzione e fantasia.

Sabato 28 marzo #favMW: 
 sarà il giorno dedicato ai colpi di fulmine! Condivideremo – foto, video, Vine – di ciò che amiamo di più dei musei da noi visitati.

Domenica 29 marzo #poseMW : per l’ultimo giorno, il museo diventerà un set per permettere a noi visitatori di sentirci i veri protagonisti. Sono certa che ci sarà da ridere nel vedere pose e selfie dei vari visitatori nel mondo!  

Chi ha aderito alla #Museumweek 2015 ? 

Tantissimi sono i musei che si sono iscritti alla #museumweek quest’anno. Più di 1.800 istituzioni culturali dislocate in 58 Paesi nel mondo twitteranno di cultura e, considerando i diversi fusi orari, si twitterà 24 ore su 24 per una settimana intera. Sono certa che ne vedremo delle belle!

Tra i tanti musei iscritti c’è anche il Museo del Bardo in Tunisiail più antico museo del mondo arabo, colpito nei giorni scorsi dall’attacco terroristico che ha visto coinvolte diverse persone, amanti della cultura proprio come noi, che hanno perso la vita! A loro, al museo e alla Tunisia va tutta la mia solidarietà per questo crudele attacco alla vita umana e al museo, simbolo da sempre di cultura e libertà!

Per chi non lo conoscesse, il museo tunisino è uno scrigno che conserva una delle collezioni di mosaici romani più importanti al mondo e una grande collezione di arte punica, paleocristiana e una ricca sezione dedicata all’arte islamica. Il complesso museale è stato ristrutturato nel 2011 e rappresenta una delle tappe obbligate di una visita nella capitale tunisina.

I primissimi frutti della #museumweek…

Questo evento digitale di porta mondiale oltre ad essere un’occasione di interazione tra musei e followers, si sta rivelando sempre più, un’importante occasione di promozione del territorio a livello non solo mondiale, ma anche locale. Mi piace condividere con voi la bella iniziativa di promozione culturale che è nata in questi giorni in provincia di Ferrara. I social media manager di 4 musei della zona (Museo Villa Bighi, Palazzo dei Diamanti, MEIS – Museo Nazionale dell’Ebraismo italiano e della Shoah e i Musei Civici dell’Arte Antica di Ferrara) hanno deciso di supportarsi a vicenda durante la #museumweek attraverso la condivisione di contenuti comuni (immagini, video e curiosità) con l’obiettivo di promuovere il patrimonio storico-artistico ferrarese. A sostenere questa collaborazione c’è anche il ViceSindaco di Ferrara e assessore alla Cultura, Massimo Maisto, e l’assessore alla Cultura del comune di Copparo. E’ bello vedere come un evento di respiro internazionale riesca a creare unità tra le realtà culturali della nostra bella Italia!

Cos’altro aggiungere? Auguro di cuore una buona #museumweek a tutti gli appassionati o semplici curiosi di arte e musei e buon lavoro ai social media manager museali che questa settimana vivranno solo per twittare come se non ci fosse un domani!

Ci vediamo su twitter, per chi ancora non mi seguisse, vi aspetto su @vitalbamorelli e @socialwebart!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*