EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

In evidenza

Com’è andato il “Follow a museum” Day?

Anche quest’anno, il primo Febbraio, si è svolto il “Follow a museum” Day. L’evento, ormai giunto alla quinta edizione, ideato nel 2010 da Jim Richardson, ha permesso alle istituzioni museali di essere, per una intera giornata, al centro dell’attenzione delle comunicazioni sui Social Network attraverso l’hashtag ufficiale #followamuseum.

Utilizzando Twitter, Pinterest, Google+ e Facebook i musei hanno parlato di sè, della propria storia, degli eventi in programma, ma soprattutto hanno interagito con i visitatori abituali e potenziali. L’obiettivo principale di questo genere di iniziative è quello di dare la possibilità a chi ama l’arte di non sentirsi più un passivo visitatore di un’istituzione artistica, ma parte integrante di un sistema culturale.

“Follow a museum” in numeri

Sono stati 129 i musei che da ogni parte del mondo hanno preso parte alla maratona sui Social. Vediamo nello specifico quali sono stati gli Stati più attivi:

follow-a-museum-

Con orgoglio dichiaro che ben 34 musei italiani hanno partecipato all’evento. Siamo stati la nazione più attiva e parte del merito penso sia giusto attribuirlo al team dei ragazzi di #SvegliaMuseo che da diversi mesi ormai stanno dando una bella svegliata alle nostre istituzioni culturali.

Ecco poi i numeri dell’evento su twitter :

follow_museum_14

Senza dubbio posso affermare che ancora c’è tanto da lavorare vista l’assenza di importanti musei che non hanno aderito all’evento, ma è interessante vedere come finalmente anche il mondo dell’arte sta comprendendo l’importanza dell’ interazione tra istituzione e visitatore. Ovviamente non vedo l’ora che sia già il #Followamuseum 2015 per scoprire i passi avanti dei musei italiani sui Social!

Per chi si fosse perso il #followeramuseum day o per chi volesse rileggere i tweet più significativi e simpatici, condivido con voi due degli Storify che sono stati creati per l’occasione (p.s. per visualizzarli è sufficiente cliccare sui titoli degli storify… e se osserverete bene troverete anche i miei tweet). Il primo è intitolato “#followamuseum – Italia“, è stato realizzato da Alessandro d’Amore, un giovane e promettente archeologo che fa parte del team di #svegliaMuseo. Il secondo invece, è stato creato dalla storica istituzione artistica voluta da Giovanni e Marella Agnelli di Torino, la Pinacoteca Agnelli, che ha raccolto un’ armonia di “cinguettii” artistici .(#follow a museum day – Pinacoteca Agnelli)

Buon divertimento a tutti tra un tweet ed un altro, noi ci aggiorniamo al prossimo post!

2 Trackback & Pingback

  1. #MuseumWeek: la cultura in 140 caratteri | Professione Archeologo
  2. E' tempo del 'Follow a Museum Day' 2015. - Social Web Art

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*