EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

In evidenza

Gli Stati Generali della Cultura 2013.

Il Sole 24 ore e la Fondazione Roma unite per promuovere la rinascita culturale italiana

A seguito del grande successo riscosso dal Manifesto della Cultura del 2012 e della Prima Edizione degli Stati Generali della Cultura, Giovedì scorso 21 Novembre, si è tenuta a Milano la seconda edizione con il titolo “Realizzare l’articolo 9 della Costituzione“. L’evento ha dato continuità al dibattito sul ruolo delle imprese nella valorizzazione del patrimonio culturale italiano.

Vi siete persi questa straordinaria conferenza? Siete ancora in tempo per recuperare. Vi rimando al sito dell’evento dove potrete ascoltare gli interventi del Presidente del Consiglio Enrico Letta collegato in videoconferenza,  Emmanuele F. M. Emanuele Presidente Fondazione Roma, Armando Massarenti Responsabile de ‘Il Sole 24 ORE Domenica’, Giuseppe De Rita Presidente Censis, Patrizio Bertelli Amministratore Delegato Gruppo Prada e Elena Cattaneo Docente e Direttore del Centro di Ricerca sulle Cellule staminali Unistem Università di Milano – Senatrice a vita – ( Info: http://www.statigeneralidellacultura.ilsole24ore.com ).

Cultura Su Twitter, cercando l’hashtag #SGC13, potrete vedere voi stessi che per tutto il pomeriggio di giovedì, l’hashtag ufficiale dell’evento è stato tra i temi di tendenza del Social Network. Questo dato ci da grande speranza e ci dimostra con i fatti che il popolo italiano ha sete di cultura e che crede davvero che sarà “La bellezza che salverà il mondo” da questa brutta crisi.

Le 5 idee del 2013Questo evento però, oltre ad infondere tanta speranza a chi come me spera di poter lavorare nel campo storico-artistico, ha partorito 5 idee da attuare per far rifiorire la Cultura e l’Economia del nostro Paese. Penso che tutte le suddette idee siano valide, ora vediamo in concreto cosa faranno i nostro governanti.

Intanto come giovane amante dell’Arte cercherò di approfondire le opportunità che si apriranno dal punto 5 “Bando per Start-up” e chissà che non sia anch’io tra quelle imprese culturali seguite dal Sole 24 ore e da Banca Intesa.

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*