EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

In evidenza

Riqua Cult, un portale per promuovere i beni culturali

Questa mattina ho scoperto un interessante progetto open source dedicato a musei, edifici storici e ai vari soggetti che valorizzano i beni culturali.

20130201-081107

Il progetto si chiama Riqua Cult ed è rea­liz­zato da un’associazione di gio­vani sto­rici dell’arte. ( info su: http://cult.riqua.eu/ )

Come in­for­mano i cu­ra­tori del pro­getto: “Fi­nora ab­biamo map­pato i mu­sei in Abruzzo e at­tual­mente ci stiamo oc­cu­pando del La­zio, rea­liz­zando schede de­scrit­tive per i mu­sei. Inol­tre c’è una se­zione di so­cial net­work per guide e as­so­cia­zioni; per ac­ce­dere ba­sta clic­care sul ta­sto “ac­cedi” nella barra in alto e abi­li­tarsi usando l’account di un so­cial net­work. Vor­remmo tro­vare an­che un modo per so­ste­nere l’attività di­vul­ga­tiva di blog­gers e pic­cole case edi­trici di­gi­tali, e stiamo pen­sando a stru­menti volti in que­sta di­re­zione. In­fine stiamo svi­lup­pando ap­pli­ca­zioni per au­dio­guide e tour vir­tuali di­dat­tici (edu­tour) da usare per pre­pa­rare alla vi­sita o per rior­di­nare le idee dopo la vi­sita.
I ser­vizi di Ri­qua Cult sono com­ple­ta­mente gra­tuiti e privi di in­ser­zioni pub­bli­ci­ta­rie. Il no­stro obiet­tivo è pro­muo­vere chi svolge at­ti­vità di di­vul­ga­zione e di­dat­tica nei luo­ghi della cul­tura, so­prat­tutto in quelli con mi­nor vi­si­bi­lità.

E’ da lodare come una tal attività nasca da dei privati cittadini cultori dell’arte e non dalle istituzione preposte ad occuparsi di valorizzazione dei beni culturali italiani.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*